Sbocchi professionali

Il corso di laurea si propone di formare laureati in grado di progettare, condurre e gestire le attività motorie, con attenzione alle specificità di genere; operare nell'ambito delle attività motorie ai fini ricreativi,di socializzazione, di prevenzione, del mantenimento e del recupero della migliore efficienza fisica nelle diverse età; dotati di un'approfondita conoscenza delle metodologie e delle tecniche dell'educazione motoria per i disabili.
funzione in un contesto di lavoro:
I laureati magistrali potranno dedicarsi principalmente allo svolgimento di attività professionali legate alla progettazione e al coordinamento tecnico di programmi motori e sportivi di tipo educativo presso Enti pubblici, Strutture pubbliche e private per anziani, Strutture pubbliche e private per disabili, Associazioni di volontariato e Associazioni "no profit", ovvero assumere il ruolo di responsabili e operatori di strutture e/o servizi finalizzati alla promozione e al mantenimento del benessere psico-motorio. Inoltre, le conoscenze e competenze acquisite permettono ai laureati magistrali di inserirsi attivamente nelle attività di progettazione e valutazione di proposte innovative di protocolli di attiità motoria e sportiva adattata alle diverse situazioni di età, genere, abilità e alla prsenza di patologie croniche stabilizzate in considerazione del fatto che si tratta di una materia in costante evoluzione e che il bisogno di attività motoria e sportiva adattata non è ancora compiutamente espresso e percepito in numerose realtà socio-economiche e locali.
competenze associate alla funzione:
Progettazione di specifiche attività motorie in patologie croniche stabilizzate;
coordinamento tecnico di programmi motori e sportivi di tipo educativo e preventivo;
gestione di servizi finalizzati al mantenimento del benessere psico-motorio;
gestione e organizzazione di eventi sportivi.
sbocchi professionali:
I laureati magistrali potranno esercitare funzioni di elevata responsabilità nei vari ambiti di progettazione, conduzione e gestione delle attività motorie preventive e adattative, in particolare: insegnamento nella scuola, attività formative e ricreative che richiedano l'intervento di educatori;interventi su soggetti disabili o con deficit funzionali, in équipe con personale medico-sanitario presso centri di assistenza, case di cura, case di riposo o nell'ambito dell'assistenza domiciliare; dell'attività sportiva promozionale, amatoriale e agonistica presso club, associazioni e società sportive; organizzazione e gestione delle strutture sportive.
Abilità Comunicative

I laureati magistrali sono in grado di:
* presentare lo stato dell'arte delle conoscenze in tema di attività motoria adattata, salute e benessere utilizzando un linguaggio divulgativo ove opportuno;
* motivare, coinvolgere e rassicurare gli utenti e i loro gruppi di riferimento sociale nel proporre attività motorie e sportive adattate;
* illustrare a collaboratori ai vari livelli in modo chiaro e non ambiguo le finalità e caratteristiche di protocolli di attività motoria e sportiva adattata già esistenti o da loro stessi progettati ai fini di una corretta applicazione;
* utilizzare termini tecnici ed un linguaggio appropriato alle interazioni con altri componenti di gruppi interdisciplinari di lavoro, progettazione e/o ricerca